Fare l’acqua alcalina in casa

Fare l’acqua alcalina in casa

cose di cui si ha bisogno:

un gallone (3.79 l) di acqua

1/ 2 cucchiaio di bicarbonato di sodio

Kit per il test del pH

1. Riempire un contenitore della capacità di un gallone con acqua o dal rubinetto o da un’altra fonte attendibile.
L’acqua del rubinetto di alcune aree degli Stati Uniti risulta al di sotto dei livelli standard, per questo è necessario accertarsi che l’acqua sia di alta qualità per alcalinizzarla.

2. Verificare il pH dell’acqua con un kit per il test reperibile presso un negozio di alimentari o un rivenditore per piscine. Le strisce reattive vanno utilizzate, non per conoscere il pH esatto, ma se si tratta di acqua maggiormente acida o basica.
Se la striscia, una volta immersa, diventa rossa, l’acqua è acida. Se diventa blu, l’acqua è già alcalina.

3. Aggiungere 1 / 2 cucchiaio di bicarbonato di sodio con un litro di acqua. E’ meglio usare bicarbonato di sodio per alimenti.
Se si hanno problemi di pressione arteriosa, il bicarbonato di potassio per alimenti si offre come valido sostituto. Questa sostanza è disponibile presso rivenditori di prodotti per il vino.
Mescolare o agitare il contenitore per sciogliere il bicarbonato di sodio. Quando la miscela è completa, bisogna analizzare di nuovo l’acqua per vedere se è alcalina.
Se l’acqua è ancora acida, è necessario aggiungere un ulteriore 1 / 2 cucchiaio di bicarbonato e ripetere il processo di dissoluzione del bicarbonato in acqua. Testare di nuovo l’acqua per assicurarsi che sia alcalina.
Se l’acqua risulta ancora acida dopo l’aggiunta di bicarbonato per due o tre volte, è necessaria una fonte di acqua più salubre.

passioneperlosport

SPORT COME PASSIONE E STILE DI VITA

Potrebbero interessarti anche...

Contattaci
Loading...