IL PANE AZZIMO

Come mai nelle diete spesso viene preferito il pane azzimo al pane normale o a quello integrale? Perchè signore e signori, il lievito gonfia, mentre il pane “azzimo” è composto semplicemente di sola farina e acqua.
Volete saperne di più ed imparare come farlo direttamente a casa vostra?
Oramai lo troviamo pure dal fornaio sotto casa e lo consumiamo comunemente, ma è famoso fin dai tempi biblici quando non c’era Internet, gli sconti on line, e gli Ebrei fuggivano ancora dalla collera del faraone d’Egitto! Essi prepararono questo tipo di pane per sfamare tutti in tutta fretta, non potendo certo aspettare che lievitasse come quello “comune”. Il pane azzimo quindi è un pane semplice non ha aggiunta di fecola, miele, patate e nemmeno glutine, perciò è “adatto” anche ai celiaci e per le diete ipocaloriche (rimasto pure nella tradizione cattolica ed ebraica come cibo da consumare nel periodo pasquale, ndr).
A causa della mancata lievitazione, il pane azzimo, raccoglie in sé tutte le sostanze impiegate nella lavorazione. 
Nel pane tradizionale infatti, una percentuale del peso è rappresentata dall’aria al suo interno, che nel pane azzimo è praticamente assente.
E’ da preferire al pane integrale perché non gonfia la pancia ma a livello calorico è uguale a quello “tradizionale” (quello integrale è altresi ricco di fibre e non dà il picco di glicemia che induce ad avere appetito, come lo zucchero di canna da preferirsi perché oltre ad essere lavorato meno nutre l’organismo con più gradualità, ndr).
Quindi il pane azzimo non è un pane dietetico, anzi con le sue 377 Kcal/100 gr. apporta quasi il 30% di Kcal in più del pane tradizionale, però il suo “consumo” è a favore di quei soggetti che soffrono di intolleranze alimentari verso i prodotti lievitati.
Come si prepara? Si può fare a casa? Certo che sì!
Il pane azzimo è un pane senza lievito e senza sale, gli ingredienti per prepararlo sono farina di frumento tipo 0 ed acqua, niente grasso o zucchero in aggiunta. 
Si prepara l’impasto, farina più acqua, lo si stende, fino a ottenere dei dischi con spessore di circa 1 mm e si cuoce direttamente in forno, meglio sarebbe su una piastra bollente per qualche minuto o una padella piatta caldissima. Questo è dunque il pane azzimo che gli indiani chiamano “chapati” e che un tempo si cuoceva su pietre piatte arroventate, pensate che in Africa nelle tribù primitive lo fanno così ancora oggi.
 

VALORI NUTRIZIONALI PANE AZZIMO

Valori nutrizionali per 100 g di parte edibile di:
Pane azzimo
Valori energetici
KiloCalorie 377
KiloJoules 1576
Calorie da proteine 11 %
Calorie da lipidi 2 %
Calorie da carboidrati 87 %
Calorie da alcool 0 %
Composizione Chimica

Parte edibile 100 %
Acqua 4.5 g
Proteine 10.7 g
Lipidi 0.8 g
Carboidrati 87.1 g
– di cui Amido 77.5 g
– di cui Zuccheri solubili 1.9 g
Fibra 2.7 g
– di cui Fibra solubile 1.21 g
– di cui Fibra insolubile 1.46 g
Alcool 0 g
Colesterolo 0 mg
Minerali
Nessun dato disponibile
Vitamine
Nessun dato disponibile
Vitamina A (Retinolo eq.) 0 mg
Vitamina C (Acido Ascorbico) 0 mg
Acidi Grassi
Nessun dato disponibile
Aminoacidi
Nessun dato disponibile

Il pane senza lievito di Bonci
Tipo di portata: Pane
Cucina: Italiana
Tempo di preparazione:  10 mins
Tempo di cottura:  10 mins
Tempo totale:  20 mins
Porzioni: 1
 
Ingredienti
  • farina enkir (*) e farina di farro, in parti uguali
  • acqua, 60% del peso della farina utilizzata
  • una presa di sale
Procedimento
  1. Unite tutti gli ingredienti e impastateli energicamente, prima con un cucchiaio di legno poi – quando diventa impossibile – a mano.
  2. Formate un lungo rotolo di impasto e da esso tagliate delle palline, tutte della stessa misura.
  3. Stendete le palline così ottenute con le dita, a formare dei cerchi di impasto.
  4. Il pane può essere cotto in padella leggermente unta a fiamma alta o nella griglia per i toast ben calda, o ancora in forno a 220° per mezz’ora.

passioneperlosport

SPORT COME PASSIONE E STILE DI VITA

Potrebbero interessarti anche...

Contattaci
Loading...