Il tè verde drena grassi e ristagni

Il tè verde drena grassi e ristagni
Il tè verde: aiuta a vincere la cellulite
Dopo il sonno invernale, le energie del corpo iniziano nuovamente a muoversi: la primavera è un momento di grande rigenerazione, il momento in cui si innescano i processi di depurazione e di rinnovamento dei tessuti. Marzo è il mese migliore per approfittare delle salutari virtù antiossidanti, depurative, drenanti e snellenti dell’ormai notissimo tè verde. 
Il tè verde: brucia i lipidi e calorie
Il tè è come una gemma preziosa: contieni polifenoli, catechine, flavonoidi diversi come la quercetina, alcaloidi come la caffeina, la teofillina e la teobromina, vitamine, come la C, la E, la Bl e la K, saponine che abbassano il colesterolo, minerali e oligoelementi come lo zinco, il potassio, e il magnesio, dai notevoli effetti diuretici. Gli antiossidanti del tè verde (flavonoidi e in particolare le catechine) riescono a prevenire, oltre che a riparare, i danni provocati dai radicali liberi, primi responsabili dell’invecchiamento e della perdita di tono della pelle. Le catechine, inoltre, accelerano  l’eliminazione dei ristagni e, insieme alla caffeina, stimolano la lipolisi, favoriscono l’eliminazione dei grassi e attivano il metabolismo. Un recente studio dell’università di Ginevra ha inoltre confermato che i principi attivi del tè verde fanno aumentare in maniera significativa il consumo giornaliero di calorie.
I consigli per preparare e degustare il te verde
Per sfruttare appieno le virtù cosmetiche del tè verde, prepara un infuso con un cucchiaino raso di foglie in 170-200 ml di acqua bollente copri e lascia in infusione per 2-4 minuti. Filtra e bevine una tazza la mattina a digiuno (effetto drenante) e una nel primo pomeriggio (anti adipe). Ricorda di non lasciare il tè in infusione troppo a lungo: se vai oltre i 6-7 minuti, si intensifica l’aroma ma il gusto diventa leggermente amarognolo, attenuando l’effetto stimolante della bevanda. Se vuoi dolcificarlo usa il solo miele. Per potenziare le virtù del tè verde, è sufficiente mettere nella tazza una fettina di limone biologico o il succo.
Il tè verde: nel bagno o come impacco riduce i gonfiori e flaccidità
Oltre che come bevanda, le foglie e le polveri di tè verde si prestano a efficaci trattamenti cosmetici.
– Bagno al tè Assam Green. Ingredienti: 2 cucchiaini di tè di tè Assam Green, un cucchiaino di sale marini integrale, due gocce di olio essenziale di limone, una garza. Preparazione: miscela gli ingredienti in una ciotola poi versali al centro della garza, raccogli i lembi e chiudi il tessuto formando un sacchettino con l’aiuto di un po’ di spago. Aggiungi il sacchettino all’acqua del bagno e durante l’immersione utilizzalo per massaggiare il corpo con movimenti lenti e circolari dal basso verso l’alto. Questo trattamento riduce i gonfiori e tonifica la pelle stimolando la circolazione, il flusso linfatico e i processi di depurazione e rigenerazione della cute. È particolarmente utile in caso di cellulite con ristagni.
– Impacco di tè Matcha. Ingredienti: 2 cucchiai da tè di tè verde in polvere, 120 ml di acqua, una teiera di ceramica, un frullino di bambù. Preparazione: scalda la teiera con acqua bollente e asciugala, metti il tè nelle teiera e mescola col frullino fino a ottenere un composto spumoso. Lascia intiepidire e applica il tè la sera prima di coricarti sui punti critici con l’aiuto di una garza. Risciacqua la mattina dopo. Questo impacco mantiene la pelle tonica e mitiga il temuto aspetto a “buccia d’arancia”.

passioneperlosport

SPORT COME PASSIONE E STILE DI VITA

Potrebbero interessarti anche...

Contattaci
Loading...